//
you're reading...
Europe

Svizzera, il super franco fa una vittima illustre: Everest Capital chiude i battenti dopo la decisione sul tasso

arton24850

Fonte forexinfo.it – Everest Capital fallisce a causa della decisione della Banca Centrale Svizzera di sbloccare il tasso di conversione del Franco. In poche ore bruciati 830 milioni di dollari. E il fondo potrebbe essere solo la prima vittima di una lunga serie.

Il super franco svizzero ha già fatto la prima vittima. E non stiamo parlando di «pivellini», ma di un fondo internazionale di primo livello. Everest Capital Global Fund ha infatti chiuso i battenti nel giro di poche ore dopo la decisione sul tasso di conversione che ha fatto spiccare il volo al franco sfizzero.

Il problema è che Everest Capital potrebbe diventare solo il primo di una lunga serie di «agnelli sacrificali».

Everest Capital e il franco svizzero
Everest Capital Global fund, è il primo strumento di investimento (sono sette in tutto) della omonima holding con sede a Miami. Nel giro di pochissime ore il fondo ha azzerato 830 milioni di dollari di attivo (maturati a fine 2014). Come? Semplice: prima che arrivasse la decisione della banca svizzera di sbloccare il tasso di conversione l’hedge fund aveva scommesso sul ribasso della valuta elvetica.

Probabilmente, come tutti gli altri, gli esperti di Everest Capital non si aspettavano la scelta della Swiss National Bank di sganciare il tasso di conversione fisso a 1,20 contro l’euro. La sorpresa è stata pagata a caro prezzo, dato che giovedì scorso il franco si è apprezzato del 30%. Oggi la moneta elvetica quota 0,99 euro, ma il fondo non ha avuto il tempo di godere della stabilizzazione. 830 milioni di dollari si erano già volatizzati, costringendo i vertici a decretarne la chiusura.

Attivo dal 1990 e gestito da Marko Dimitrijevic, il fondo aveva resistito a crisi finanziarie e di debito. Attivo sui mercati emergenti, nel corso della sua vita aveva assistito alla recessione del Messico, a quelle del Sud Est Asiatico, persino al default della Russia del 1998. Nonostante i duri colpi, era sempre riuscito a rimanere a galla e a risalire fino a 3 miliardi gestiti.

Nel 2011, in concomitanza con la crisi dei debiti pubblici dei Paesi Europei, gli attivi si erano notevolmente ridotti, ma il rimbalzo dei mercati l’aveva salvato. Stavolta, non c’è stato nulla da fare.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, nel corso del 2014 Everest Capital aveva registrato un guadagno del 14%grazie al mercato cinese e a varie scommesse ben piazzate sul mercato delle valute. Tra essere, c’era anche quella relativa al ribasso del franco svizzero, decisa dopo la notizia sul referendum popolare che aveva lo scopo di obbligare la banca centrale elvetica a detenere almeno un 20% delle sue riserve in oro.

Il referendum promosso dalla destra populista, aveva lo scopo di impedire alla banca di vendere oro, facendo sì che il metallo prezioso venisse depositato a Berna.
Nel caso di vittoria dei sì, la Svizzera avrebbe avuto la possibilità di investire molti soldi per aumentare le riserve, causando il rialzo del prezzo dell’oro e riducendo allo stesso tempo le riserve monetarie per difendere la diga del cambio fisso a 1,20 sull’euro.

Ma l’iniziativa referendaria ha visto vincere il fronte del No con il 77% dei voti. Allora il franco rimase stabile. Il colpo fatale è però arrivato dalla decisione della Bns di abbattere la soglia minima di cambio del franco svizzero.

A questo punto, Everest Capital potrebbe diventare la prima di una serie di vittime.

Fonte: http://www.forexinfo.it/Svizzera-il-super-franco-fa-una

Advertisements

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: