//
you're reading...
Others

DRAGHI BCE QUANTITATIVE EASING: IN SETTE GRAFICI IL PERCHE’ DI UN FALLIMENTO!

a cura di IcebergFinanza – Dopo quasi quattro anni di chiacchiere, il banchiere Mario Draghi ha comunicato al mondo intero come intende onorare la propria promessa, … “whatever it takes” to save the euro, ha rotto l’incantesimo, ora la leggenda diventa realtà e non ci sono più scuse.

Mentre illustri economisti, analisti, giornalisti e report di banche d’affari si affannano per spiegarvi come funzionerà la fonte dell’eterna giovinezza, non con semplicità, attraverso sei grafici vi spieghiamo per quale motivo, la storia insegna che purtroppo anche questo sarà un fallimento, ovvero solo un aiuto agli azionisti della banca centrale, ovvero le banche più grandi, quelle speculative.

60 miliardi al mese, compresi quelli già stanziati per le precedenti operazioni, per diciannove mesi sino a settembre del 2016, o almeno sino a quando l’inflazione non sarà tornata al 2 % dicono loro.

Primo grafico!

La Federal Reserve dopo sei anni e l’immissione di oltre 4.400 miliardi di dollari nel mercato…

Immagine

… ha fallito nel suo compito di stimolare l’inflazione e loro pensano di riuscirci con solo 1140 miliardi di euro!

Immagine

 

Soprattutto dopo che tutte le banche centrali del mondo hanno immesso insieme oltre 10 TRILIONI ( 10.000.000.000.000 ) di dollari allo stesso scopo…

… e l’economia globale è in disinflazione o in deflazione, Cina compresa e il Giappone ha esaurito la sua illusione!

“Alla fine anche l’orgogliosa Banca del Giappone è stata costretta ad ammetterlo: per raggiungere l’obiettivo del 2% di inflazione ci vorrà ben più del previsto.” Giappone, la Banca centrale taglia le previsioni di inflazione

L’ultimo immagine che i lettori di Icebergfinanza conoscono da tempo è quella relativa alla velocità di circolazione della moneta, l’unica in grado di stimolare inflazione…

Immagine

Ogni qualvolta è stato lanciato il QE in America, ma cosi è stato anche il Giappone e in Inghilterra, la velocità della moneta è scesa, perchè questa è una debt deflation e per risollevare l’inflazione c’è solo una maniera aumentare salari e occupazione, proprio il contrario di quello che loro stanno facendo, distruggono occupazione e diminuiscono i salari.

Si è vero ma almeno il quantitative easing fa scendere i rendimenti e il costo del debito pubblico perchè i tassi scendono, dicono loro!

La realtà empirica invece è questa 3 volte su 3 in America per oltre un anno i tassi sono saliti e 3 volte su tre all’inizio di ogni quantitative easing è successo in tre paesi diversi, America, Giappone e Inghilterra…

Immagine

Anche questa volta purtroppo la verità sarà figlia del tempo!

Un’ultima riflessione! La BCE ha concesso 2000 miliardi di liquidità alle banche private per comprare titoli di Stato in una fase nella quale tutti suggerivano di disfarsene, titoli che ad oggi in alcuni casi hanno fornito plusvalenze tra il 30 e il 50 % e ora li fa acquistare dalle singole banche centrali, rilevandoli dalle stesse banche private, un’assunzione di rischio pari all’80 di ogni eventuale ristrutturazione del debito di ogni singolo Paese.

Più socializzazione delle perdite e privatizzazione dei guadagni di così si muore!

A che serve una banca centrale europea, che si assume solo il 20 % del rischio, incapace di una qualsiasi politica monetaria indipendente dalle imposizione di un solo Paese?

Come avete visto noi amiamo i fatti, raccontarvi la realtà anche se fa male, attraverso semplici grafici, come stiamo facendo da ormai 8 lunghi anni. Il resto sono solo chiacchiere da bar che troverete ovunque sui giornali e nelle televisioni. Loro chiameranno sempre e solo coloro che raccontano quello che serve per far continuare la grande illusione.

Buona consapevolezza!

Per chi vuole contribuire liberamente al nostro viaggio cliccando qui sopra è in arrivo l’analisi “Machiavelli 2015: esplosione deflattiva!” orizzonti e visioni per il 2015 e “Machiavelli 2015… la virtù e la fortuna.” Il Tuo sostegno è fondamentale per il nostro lavoro…

Advertisements

Discussion

3 thoughts on “DRAGHI BCE QUANTITATIVE EASING: IN SETTE GRAFICI IL PERCHE’ DI UN FALLIMENTO!

  1. E l’unico modo per aumentare i salari e’ quello di creare PIL e domanda. E per fare questo le aziende devono avere un prezzo giusto per i loro prodotti, per genere di più, non un prezzo drogato dall’euro. Ergo, si può’ creare inflazione,crescita e occupazione solo sfasciando l’euro e tornare alle monete nazionali.

    Posted by salvatore | January 24, 2015, 7:23 pm
  2. Segnalo l’ articolo di F. Remondina
    pubblicato su ICONICON

    UNA DOMANDA | – iconicon
    http://www.iconicon.it › Home › Disclosure
    su ” il significato e le conseguenze vere ”
    del Quantitative Easing
    della BCE

    (Mai nessuno prima di Remondina ha spiegato in modo così stringato e comprensibile anche all’uomo della strada un argomento così tecnico di macrofinanza come il significato e le conseguenze vere del Quantitative Easing.)

    Posted by Vittoriano Mezzi | March 16, 2015, 10:35 pm

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pingback: Trading Titoli di Stato "volume VII" (Gennaio 2015-Dicembre 2015) - Pagina 260 - I Forum di Investireoggi - March 3, 2015

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: