//
you're reading...
Others

Greci Indipendenti: chi sono gli innaturali alleati di Tsipras (+ nostro commento)

A meno di 24 ore dalla chiusura dei seggi, Tsipras ha già formalmente giurato davanti al Presidente della Repubblica greca, creando una coalizione di governo con il partito no-euro di destra, Anel. È indubbiamente un insolito connubio. In Italia sarebbe come riuscire a far coesistere SEL con Fratelli d’Italia e nessuno scommetterebbe sulla durata di un esecutivo sulla carta disomogeneo. Altrove esperimenti di questo tipo hanno però funzionato: vedasi la strana coppia inglese Cameron-Clegg (Conservatori-Lib Dem). Prefazione a cura di Stefano Fugazzi (ABC Economics)

ArticoloTre  – Il partito è semisconosciuto al di fuori dei confini greci, Aneksartitoi Ellines, ovvero Greci Indipendenti, destra nazionalista.

Il nuovo alleato di Syriza è figlio della crisi che ha schiantato il paese, un movimento anti euro che compone con Alexis Tsipras un’alleanza innaturale, due forze politiche sideralmente distanti, unite solo dal no al patto con la Troika.

Panos Kammenos, il leader di Anel, l’aveva preannunciato in tempi non sospetti, contro le misure draconiane si sarebbe alleato con chiunque senza guardare a etichette e coloriture politiche.

Un partito guardato con interesse dalla classe medio alta ellenica, imprenditori e uomini d’affari. Va sottolineato che Greci Indipendenti nulla hanno a che vedere con i neonazisti di Alba Dorata, di fatto la terza forza del Paese.

Kammenos ha rifiutato di votare il candidato Presidente della Repubblica proposto dal premier uscente Samaras e, dicono i maligni, questo perché aveva in già tasca un accordo segreto proprio con Tsipras per una coalizione dopo il voto.

Intanto, qualche intellettuale ha già preso le distanze da Syriza, per la contiguità con la destra nazionalista.

I malumori, nella sinistra radicale greca, sono appena cominciati.

tsipras

Advertisements

Discussion

One thought on “Greci Indipendenti: chi sono gli innaturali alleati di Tsipras (+ nostro commento)

  1. No, non è come far convivere i Fratelli d’Italia con SEL

    In primis, perchè Syriza non è SEL. Syriza è membro del Partito della Sinistra Europea mentre SEL si è staccata dal PRC proprio per uscire dalla Sinistra Europea e chiedere l’adesione al Partito Socialista Europeo. Per SEL il rapporto col centrosinistra è prioritario, Syriza ha rotto tutti i legami col centrosinistra nazionale da 10 anni e nelle ultime tornate di elezioni amminsitrative non ha fatto alleanze di centrosinistra neanche alle elezioni di condominio.

    In secundis, ANEL non sono i Fratelli d’Italia.. ANEL quando si è formata ha tolto la fiducia al governo e ha rotto ogni rapporto con Nuova Democrazia e si è presentata in maniera autonoma alle elezioni e poi si è rifiutata di votare il presidente della repubblica causandole nuove elezioni.
    Fratelli d’Italia ha continuato a fare parte a ogni livello della coalizione di centrodestra che di fatto fa parte della grande alleanza dell’austerità

    Posted by Soldato Kowalsky | January 27, 2015, 5:38 pm

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: