//
you're reading...
Others

L’Ocse, ok riforme ma Italia faccia di più. Allarme pil pro capite -30% su ‘big’ area

AlessandroPedrini Finanza&Mercati

Adnkronos

Bene le riforme ma l’Italia deve fare di più. L’Ocse spezza una lancia in favore dell’azione riformatrice del governo ma elenca le note dolenti da affrontare: dall’alto cuneo sul lavoro al complicato sistema fiscale all’elevata evasione alla scarsa rete di sicurezza sociale del Jobs Act fino alla scuola. Il tutto a fronte di un forte calo del reddito procapite, mentre il superindice di dicembre migliora.

Il cuneo fiscale è “troppo alto per i salari più bassi”, e si abbina a un sistema fiscale troppo complicato e ad un’evasione fiscale elevata, scrive l’Ocse nel capitolo dedicato all’Italia del rapporto ‘Going for Growth’, appena diffuso. L’organizzazione riconosce i “primi passi mossi nel 2014 dal governo per riforme ambiziose in diversi settori, soprattutto quello del mercato del lavoro”. In dettaglio, si sottolinea, il Jobs Act “ha eliminato la maggior parte dei limiti all’utilizzo dei contratti a breve termine per un totale di…

View original post 307 more words

Advertisements

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: