//
you're reading...
Others

La Grecia presenta il piano di riforme I dubbi della Germanie e dell’Fmi

AlessandroPedrini Finanza&Mercati

da Corriere della Sera

La Grecia ridurrà i ministeri – che passeranno da 16 a 10 – i consulenti e i benefit di ministri e parlamentari e avvierà una «spending review in ogni area della spesa pubblica» per «razionalizzare» i ministeri, dove la spesa non destinata a salari e pensioni «ammonta a un incredibile 56% del totale». Rivedrà inoltre la spesa sanitaria, ma «garantendo l’accesso universale». Questi i punti forti della lista di riforme, per ottenere una proroga di quattro mesi dell’accordo sul debito, che il ministro delle Finanze greco ha inviato alle autorità europee e al Fondo monetario intorno alla mezzanotte di lunedì. La lista – valutata in mattinata dalle istituzioni europee e internazionali debitrici di Atene (Fmi, Bce e Commissione Ue) per un primo parere – è stata discussa dai ministri delle Finanze dell’area dell’euro.

Secondo fonti Ue a Bruxelles, i creditori della Grecia (la «vecchia» troika) sarebbero…

View original post 84 more words

Advertisements

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: