//
you're reading...
Others

Ue: bene Italia ma continuare le riforme

AlessandroPedrini Finanza&Mercati

Ansa

Sei i capitoli delle raccomandazioni Ue all’Italia: oltre ai decreti attuativi sul fisco, la Ue chiede misure per rafforzare le banche entro fine 2015, riforme istituzionali, della p.a. e per ridurre la lunghezza dei processi civili, piano per porti e logistica, agenda per la semplificazione e misure per il lavoro.

La Ue conferma i target di bilancio indicati dall’Italia (0,25% nel 2015 e 0,1% nel 2016), “prendendo in considerazione la deviazione consentita per l’attuazione di riforme”. Raccomanda attuazione rapida e completa di privatizzazioni, decreti attuativi per la riforma del fisco entro settembre 2015.

Dombrovskis, raccomandazioni sostengono agenda Italia- In Italia “misure importanti sono già in corso, ma restano debolezze ancora da affrontare”: così il vicepresidente Valdis Dombrovskis spiegando come a Roma abbia visto “la forte volontà politica delle autorità di portare avanti un’ambiziosa agenda di riforme”, e le raccomandazioni di oggi “sostengono questa agenda” per la competitività.

Moscovici…

View original post 50 more words

Advertisements

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: