//
you're reading...
NEWSLETTER, technical analysis

Tecniche di trading. Medie mobili e Parabolic SAR

A cura di GIORGIO MARCHI (autore presso jobtrading.it)

Ormai il mondo del trading è in costante e sempre più rapida evoluzione, ogni giorno vengono ideati nuovi strumenti che cercano di garantire al trader un ritorno sull’investimento quanto più alto possibile.

Il risultato? La difficoltà di districarsi nella molteplicità di alternative che, comunque, possono offrire ritorni differenti sia sulla base degli strumenti finanziari sui quali sono applicati, sia riguardo al tipo di operatore stesso. Ovviamente,  la matrice psicologica gioca la sua parte in quanto l’influenza della mente del trader è fondamentale.

Per concedervi una prima idea in questo infinito mondo del trading abbiamo deciso di presentarvi una tecnica alquanto proficua, il cui utilizzo si è rivelato abbastanza semplice.

La combinazione medie mobili e Parabolic SAR

Questi due strumenti sono combinati in modo tale da ottenere un riscontro di breve (10) ed uno di lungo termine (100), selezionando due medie mobili, una a 10 e l’altra a 100 periodi. Si possono mettere entrambe semplici o entrambe esponenziali, oppure una semplice e l’altra esponenziale, a preferenza.

Il Parabolico, invece, deve essere modificato dai settaggi di default (0,02) a 0,01 o, addirittura, 0,005.

L’utilizzo di tale tecnica è davvero semplice: quando il prezzo è al di sopra della media a 10 periodi, entrambi sono al di sopra della media a 100 ed il SAR dà segnale di acquisto, si dovrebbe comprare lo strumento. Con il prezzo sotto la media a 10, entrambi sotto la media a 100 e il Parabolico in vendita, il contrario.

Questa tecnica presenta principalmente due vantaggi.

1) Combina due strumenti che si adattano perfettamente. Le medie mobili sono strumenti molto attendibili, ma che inviano segnali in ritardo impedendo al trader di guadagnare sulla totalità del movimento del sottostante. Il Sar, viceversa, rischia di inviare molto più spesso falsi segnali (per evitare ciò si consiglia di settarlo), ma risulta al contempo molto più reattivo.

2) È di facilissimo utilizzo. Non c’è pericolo di sbagliare o di farsi trascinare da emozioni che possano influenzare la vostra operatività negativamente. Il concetto e la tecnica sono molto semplici e gli strumenti sono chiari da leggere. Solo quando così disposti, si può acquistare o vendere. Nulla di più, nulla di meno.

È necessario evidenziare che questa tecnica potrebbe essere utilizzata, potenzialmente, su qualsiasi tipo di strumento finanziario. Sulla base della nostra esperienza, però, la consigliamo specialmente per i titoli azionari. L’ideale sarebbe uno strumento con un trend rialzista o ribassista definito e potenzialmente duraturo. Occorre, perciò, prestare attenzione alle considerazioni sulla volatilità che potrebbero essere spesso fuorvianti.

Advertisements

Discussion

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

acquista ABC ITALIA, edizione 2016

Click here to download “Brexit?”, Fugazzi’s new book on the EU Referendum

ABC Economipedia, 2nd edition now out!

London One Radio

PIL – Professionisti Italiani a Londra

%d bloggers like this: